Sarah Bernini

Sara(h) Bernini nasce a Parma il 26 settembre 1981. Dopo essersi diplomata con 100/100 presso l’Istituto d’Arte “P.Toschi” di Parma in Rilievo e Catalogazione dei Beni Culturali, prosegue gli studi seguendo un corso post-diploma di un anno presso ENAIP di Parma per operatori dei Beni Culturali. Attualmente è iscritta al DAMS di Bologna, sotto Lettere e Filosofia. Ha collaborato con diverse riviste e siti, trattando argomenti culturali. Iscritta all’Archivio Giovani Artisti di Parma, ha partecipato a diverse mostre, personali e collettive, con opere sia di pittura che di fotografia, in Parma e provincia così come in altre città (Modena, Roma). Ha curato diverse pubblicazioni nate da autoproduzioni tra cui i tre libri di Liliana Zampella, “L’Archiatra” vol. II e III e “Il canto del Bisonte Bianco” (Boopen Editore). E’ direttore responsabile della rivista che ha fondato, Labrys – nata nel 2004 come quaderno amatoriale e registrata nell’aprile 2006 presso il Tribunale di Reggio Emilia – riguardante archeologia, antropologia, mitologia, simbologia, esoterismo, antiche e nuove spiritualità (www.rivistalabrys.it), di cui cura anche grafica ed impaginazione. E’ presidente dell’associazione Artès (www.artesassociazione.org), di cui è tra i fondatori; è poi co-autrice del libro “Upui. L’Arte della strega” edito da Eleusi Edizioni (2009) e curatrice del libro “Voci Pagane – vol. I” (1^ edizione: Agosto 2010, Artès edizioni – attualmente in ristampa presso Anguane Edizioni). Al momento, sta lavorando al secondo volume di “Voci Pagane”. Inoltre, è fondatrice del sito “La Legge di Maat” (www.laleggedimaat.net), dedicato alla spiritualità egizia, dall’antichità ad oggi, e al Paganesimo in senso lato. Ha anche un sito in cui espone i propri lavori di pittura, fotografia e artigianato: www.sarahdeglispiriti.com

Back